Crea sito

Tecnica – Identificare e risolvere i problemi dell’indicatore carburante

Posted on lunedì, 25 dicembre 2017 in Tecnica |


ATTENZIONE: PRIMA DI INIZIARE I LAVORI SCOLLEGATE LA BATTERIA, IN MODO DA EVITARE IL FORMARSI DI SCINTILLE POTENZIALMENTE PERICOLOSE. NON UTILIZZATE FIAMME LIBERE, NON TENTATE DI SALDARE IL SERBATOIO O VICINO AD ESSO, ANCHE SE VUOTO, IN QUANTO I VAPORI DELLA BENZINA POSSONO CAUSARE VIOLENTE ESPLOSIONI POTENZIALMENTE MORTALI. SE NON DISPONETE DEGLI STRUMENTI CONSONI ALLO SVOLGIMENTO DEGLI INTERVENTI RICHIEDETE L’AUIUTO DI UN PROFESSIONISTA. SJ ITALIA NON E’ RESPONSABILE DI EVENTUALI DANNI A PERSONE O COSE DERIVANTI DALLA MANCATA OSSERVAZIONE DELLE NORME DI SICUREZZA.

Capita spesso che il Suzuki non indichi correttamete il livello della benzina nel serbatoio. Ciò causa non pochi problemi su un’auto che, come tutti sappiamo, non è esattamente parca nei consumi.

Alcune volte il problema nasce dal niente, altre è già presente al momento dell’acquisto della vettura. In questo articolo approfondiremo le cause dei problemi relativi all’indicatore del carburante, partendo dal galleggiante e percorrendo l’impianto elettrico fino al quadro strumenti.

Analizzeremo i problemi e le relative soluzioni in ordine di facilità di risoluzione.


Lancetta, ma cosa combini?


Spesso se la lancetta del carburante non indica il corretto livello, la colpa è della stessa lancetta! Ma scaviamo più a fondo:

PROBLEMA: la lancetta non sale quando accendete il quadro, soprattutto de il livello benzina è basso.

VERIFICA: controllate visivamente che la lancetta non sia piegata e provate a sollevarla con le dita. Se ad inizio corsa oppone resistenza, lubrificate il meccanismo con una piccola quantità di lubrificante per armi. Va bene anche del comune WD-40 o dello Svitol per serramenti, ma il lubrificante per armi garantisce migliore lubrificazione e, soprattutto, una durata maggiore del trattamento 

SOLUZIONE: si tratta di un banale problema meccanico. Spesso basta lubrificare il meccanismo della lancetta. Controllate anche che l’indicatore non sia piegato, e dunque bloccato contro il fondo dello strumento. Questo problema è comune sugli SJ410 prima serie e su alcuni SJ413 Santana, di produzione spagnola.

Se il problema si rislve e la lancetta torna ad indicare il livello corretto di carburante, richiduete il quadro strumenti facenodo attenzione a non rovinare i cablaggi e a non scollegare il cavo del conta chilometri.

Non avete risolto? Continuate a leggere!


Questione di contatti


Spesso lo sporco e il fango si depositano al di sopra del serbatoio e finisce per favorire l’ossidazione dei contatti elettrici del galleggiante, che dunque non conducono l’elettricità come dovrebbero. La lancetta dunque non si alza, oppure non segna il livello di carburante corretto.

SOLUZIONEsmontate il riparo del serbatotio e il serbatotio stesso, facendo attenzione a non danneggiare i tubi della benzina  e i cavi del galleggiante.  Ora individuate il punto di arrivo dei cavi: quello è il galleggiante. Scollegate i faston e controllate l’eventuale ossidazione. Le versioni giapponesi degli SJ hanno solo un cavo, quelle spagnole ne hanno tre (uno è la spia della riserva). Se necessario sostituite i faston ossidati. Se l’ossidazione è sui contatti del gallggiante provate a ripristinarli con carta vetrata e atiosidante elettrico.  


Ad ognuno il suo serbatoio


Gli SJ410 413 montano lo stesso identico serbatotio, che però differisce tra le versioni spagnole giapponesi. Anche il galleggiante è differente: non è possibile montare quello del modello giapponese sul serbatotio spagnolo e vice versa.

Ciò significa che i Suzuki con impianto elettrico spagnolo devono montare serbatoio e galleggiante adatti. Idem i modelli giapponesi, che non possono montare galleggiante e serbatoio del modello spagnolo. Il 413 e il Samurai a iniezione montano infine un terzo tipo di serbatotio, dotato di due fori invece che uno, utili ad ospitare il galleggiante e la pompa di iniezione ad immersione.

Ma come si distinguono le varie versioni?

Il modello giapponese ha il gallggiantefissato tramite cinque viti. Non è presente alcuna ghiera di fissaggio e il galleggiante ha solo un contatto elettrico. Qui sotto le foto di serbatoio e galleggiante giapponese.

Il modello spagnolo si monta tramite una ghiera a baionetta, che fissa il galleggiante al serbatoio senza l’ausilio di viti. il galleggiante soagnolo ha tre contatti elettrici. Qui sotto le foto.



SOLUZIONEnon è possibile risolvere il problema se montate un serbatotio non adatto alla vostra auto. E’ necessario sostituire l’intero serbatoio, galleggiante incluso, per ripristinare il corretto funzionamento dell’indicatore del carburante. NON TENTATE LAVORI DI ADATTAMENTO mediante saldatori, fiamme ossidriche, smerigliatrici angolari, in quanto i vapori di benzina permangono nel serbatoio anche se vuoto.


Conclusioni


Il Suzuki è un mezzo semplice e vi sono buone possibilità di riuscire a risolvere autonomamente un problema all’indicatore dle carburante. Nonostante ciò lavorare nelle vicinanze di una tanica di benzina può risultare pericoloso. Vi invitiamo nuovamente alla massima prudenza durante le operazioni.

Vi ricordiamo inoltre che i vapori della benzina permangono per diversi mesi all’interno del serbatoio, anche se quest’ultimo è stato svuotato. I gas sono estremamente infiammabili e possono far espodere il serbatoio con conseguenze gravi.

Sperando che l’articolo vi sia stato utile, vi auguriamo buon Natale!